SEI IN > VIVERE BOLZANO > CRONACA
articolo

Arrestati due cittadini stranieri trovati in possesso di oltre 300 grammi di cocaina

2' di lettura
22

Prosegue incessantemente l’attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti da parte dei Finanzieri altoatesini.

Due cittadini stranieri, di cui uno risultato irregolare sul territorio nazionale, domiciliati in Emilia Romagna, sono stati sottoposti ad un controllo di routine mentre, con un’autovettura noleggiata, lasciavano l’A22 e si dirigevano verso Varna.

Al casello, due pattuglie delle Fiamme Gialle, impegnate nel controllo economico del territorio, hanno intimato l’alt al mezzo.

Numerose le circostanze che hanno insospettito i militari, in particolare le divergenti ed illogiche dichiarazioni dei soggetti durante il controllo.

Infatti, il conducente dichiarava di trovarsi in Alto Adige perché in cerca di lavoro; tuttavia, da preliminari controlli, lo stesso è risultato regolarmente impiegato presso una concessionaria d’auto in Emilia Romagna. Il passeggero, che non aveva alcun documento di riconoscimento, riferiva che erano diretti in Austria presso loro connazionali, ma avevano sbagliato strada a causa di un malfunzionamento del navigatore.

Entrambi sono risultati noti alle Forze dell’Ordine poiché gravati da precedenti penali, anche per stupefacenti, e il passeggero destinatario di un Ordine di espulsione dal territorio nazionale; pertanto, i militari procedevano ad ispezionare accuratamente l’autovettura.

A questo punto l’autista, in forte stato di agitazione, diceva ai Finanzieri che l’automezzo gli era stato prestato da un connazionale di cui non ricordava il nome e, poiché era stato noleggiato, non poteva escludere che un precedente utilizzatore avesse nascosto qualcosa all’interno del veicolo; il passeggero, ancora una volta, forniva una versione differente, dicendo che il suo amico aveva incidentato la propria autovettura, per questo stavano utilizzando un’auto noleggiata.

I militari, in una intercapedine ricavata svitando il vano porta oggetti posto nel cruscotto, rinvenivano un panetto di oltre 300 grammi di cocaina.

I due arresti scaturiscono dall’intensificazione del controllo economico del territorio disposta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza, e mirano a corrispondere alle istanze di sicurezza della cittadinanza, contrastando perniciosi fenomeni quali quello dello spaccio di stupefacenti.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Bolzano .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viverebolzano o Clicca QUI.


Questo è un articolo pubblicato il 31-05-2024 alle 11:33 sul giornale del 01 giugno 2024 - 22 letture






qrcode