SEI IN > VIVERE BOLZANO > CRONACA
articolo

Tenta di rubare la borsa ad una signora, arrestato

2' di lettura
26

Un cittadino italiano già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai militari della Guardia di Finanza di Bolzano, per il furto di una borsa ai danni di una signora anziana, intenta a consumare un caffè al tavolo di un bar in centro.

I fatti sono accaduti nel tardo pomeriggio di mercoledì e l’arresto è stato compiuto da una pattuglia delle Fiamme Gialle impiegata nell’ambito dei diversificati servizi di controllo economico del territorio disposti dal Comando Provinciale in concomitanza con l’incremento delle presenze turistiche in città in occasione del ponte del 1 maggio. Impegnati in un controllo amministrativo nei confronti di un’attività di ristorazione, volto a verificare la corretta assunzione del personale dipendente, i militari del Gruppo Bolzano notavano un giovane che, con fare circospetto, si aggirava nei pressi del dehors di un vicino bar, tentando di approfittare della presenza di alcune piante ornamentali, per nascondersi alla vista degli avventori.

Le intenzioni dell’uomo sono apparse evidenti pochi istanti dopo, quando si avventava sulla borsetta di una signora intenta a consumare un caffè, strappandogliela di mano per poi darsi alla fuga. Il tentativo di far perdere le proprie tracce veniva, però, vanificato dai finanzieri che – dopo un breve inseguimento per le vie del centro – riuscivano a fermarlo e a recuperare la borsa, prontamente restituita alla sua legittima proprietaria. I successivi accertamenti hanno rivelato che il giovane, un altoatesino residente in un comune della provincia, non era nuovo alla commissione di reati, circostanza che ne determinava l’arresto.

L’azione di servizio condotta dalle Fiamme Gialle del capoluogo testimonia l’impegno del Corpo, quale organo di polizia giudiziaria a competenza generale, nell’attivo concorso alla sicurezza, anche urbana, fornendo un prezioso presidio preventivo, con effetto di deterrenza, anche dei reati comuni che destano allarme sociale nella cittadinanza soprattutto quando colpiscono categorie fragili quali gli anziani. Per l’arrestato vale la presunzione di innocenza fino all’emissione della sentenza o di eventuale decreto penale di condanna.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Bolzano .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viverebolzano o Clicca QUI.


Questo è un articolo pubblicato il 02-05-2024 alle 13:12 sul giornale del 03 maggio 2024 - 26 letture






qrcode