SEI IN > VIVERE BOLZANO > CRONACA
articolo

Sequestrati oltre 3.000 prodotti potenzialmente pericolosi

2' di lettura
46

Addobbi natalizi, articoli di bigiotteria, luminarie, ma anche giocattoli per bambini e costumi da babbo natale. Si tratta di prodotti non sicuri e potenzialmente pericolosi, destinati ad addobbare le case dei cittadini altoatesini o a finire sotto l’albero di Natale, rinvenuti dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bolzano nel corso di una vasta operazione che, nel periodo pre-natalizio, ha interessato tutto il territorio della provincia.

La merce, esposta per la vendita in numerosi esercizi commerciali, è risultata priva di marchio CE, certificazione apposta dal produttore, funzionale a garantire il pieno rispetto degli standard in materia sicurezza, salute e tutela dell’ambiente imposti dalle norme europee o, comunque, sprovvista delle informazioni minime destinate al consumatore.

Tali indicazioni, concernenti i dati del produttore o importatore, il Paese di origine, la natura dei materiali impiegati e la presenza di eventuali sostanze nocive devono essere obbligatoriamente riportate sulle confezioni o sulle etichette dei prodotti in lingua italiana.

La merce irregolare è stata sottoposta a sequestro amministrativo ed i responsabili delle attività commerciali controllate sono stati segnalati alla competente Camera di Commercio, per l’applicazione di una sanzione amministrativa che va da un minimo di 516 euro a un massimo di oltre 25 mila euro.

L’operazione delle Fiamme Gialle altoatesine si colloca nell’ambito delle diuturne attività di controllo economico del territorio e mira a tutelare i cittadini, in un periodo dell’anno, quello delle festività natalizie, in cui si registra un deciso aumento dei consumi, ma anche gli imprenditori che operano nel rispetto delle regole.

Il commercio di prodotti non genuini o insicuri danneggia, infatti, il mercato, sottraendo ai commercianti che si attengono ai rigidi dettami della normativa di settore opportunità di lavoro e di profitto.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Bolzano .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viverebolzano o Clicca QUI.


Questo è un articolo pubblicato il 20-12-2023 alle 10:03 sul giornale del 21 dicembre 2023 - 46 letture






qrcode