Programma FSE+ 2021-2027: c’è l’ok di Bruxelles

2' di lettura 09/08/2022 - Il 20 luglio 2022 la Commissione Europea ha approvato il Programma FSE+ della Provincia autonoma di Bolzano per il periodo 2021-2027. Con la presa d’atto dell’approvazione da parte della Giunta provinciale, avvenuta il 5 agosto, può prendere il via ora la fase operativa. Un primo invito a presentare progetti sarà pubblicato entro la fine dell'anno.

Il Fondo Sociale Europeo (ESF) è lo strumento più importante di cui l’UE dispone per investire a favore dei suoi cittadini. Anche nella nuova programmazione 2021-2027 il FSE finanzierà provvedimenti nei campi dell’occupazione, dell'istruzione e della formazione e dell’inclusione sociale. L'investimento complessivo dell'UE per il FSE in Alto Adige è notevole, pari a 150 milioni di euro.

Una delle novità della nuova programmazione è che l'FSE diventa FSE+, con una particolare attenzione alle iniziative per i giovani ed a provvedimenti per l’innovazione sociale.

“Ci aspettiamo un'intensa collaborazione con i partner, ci auguriamo un'ampia gamma di proposte progettuali innovative e incoraggiamo una sana competizione da cui emergano progetti validi e significativi per la popolazione dell'Alto Adige”, dice la direttrice della Ripartizione Europa, Marta Gärber.

“Dopo una lunga fase di programmazione ed un confronto stimolante con i nostri partner siamo felici di poter attuare uno dei primi programmai FSE Plus approvati in Italia, mettendo a disposizione del nostro territorio importanti risorse a sostegno del mercato del lavoro, della scuola e delle istituzioni sociali", sottolinea la direttrice dell’Ufficio per il Fondo sociale europeo e responsabile dell’autorità di gestione, Claudia Weiler.

Ulteriori informazioni sul nuovo Programma per il periodo 2021-2027 sulle pagine web della Provincia dedicate al FSE+.

Il 15 luglio la Commissione Europea ha approvato anche l’Accordo di partenariato 2021-2027 con l’Italia

Esattamente una settimana prima dell’approvazione del Programma FSE+ dell’Alto Adige, la Commissione Europea ha approvato anche l’Accordo di partenariato con l’Italia per il periodo 2021-2027. Quest'accordo è un altro importante documento redatto da ciascuno Stato membro dell'UE e concordato con la Commissione europea, che definisce le strategie e le priorità di quello Stato membro e le modalità di utilizzo dei Fondi strutturali, con l'obiettivo di attuare la strategia dell'UE per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

Nel periodo di programmazione 2021-2027, l'Italia può contare su un totale di 75,315 miliardi di euro in Fondi strutturali e di investimento, costituiti da risorse dell'UE e da cofinanziamenti nazionali. Il finanziamento dell'UE ammonta a 43,127 miliardi di euro. Rispetto al periodo di programmazione 2014-2020, i fondi disponibili aumenteranno di circa 10 miliardi di euro. Si tratta del più grande stanziamento per i Fondi strutturali mai ricevuto dall'UE.

L’Accordo di partenariato 2021-2027 dell’Italia può essere scaricato dalla homepage della Ripartizione Europa della Provincia Autonoma di Bolzano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2022 alle 16:42 sul giornale del 10 agosto 2022 - 113 letture

In questo articolo si parla di attualità, bolzano, provincia autonoma di Bolzano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dkfG





logoEV